Come avere un sito web su misura

Strategie e strumenti per farsi capire da un web designer

Quanto tempo ed energie hai sprecato per cercare di intenderti con il web designer? Spesso, senza una garanzia di un risultato soddisfacente e la costante sensazione di non essere compresi. Pur avendo idee, obiettivi più o meno chiari, ti rendi conto di non parlare la stessa lingua dell’agenzia web o del web designer a cui ti sei rivolto. Non è un problema di competenze, di professionalità ma di traduzione: dalla lingua del cliente a quella del web designer e viceversa. In questo articolo ho raccolto strumenti e consigli per ottimizzare le risorse preventivate, massimizzare la soddisfazione per il proprio sito web: capire come avere un sito web su misura. Quale soddisfazione migliore, ritrovare ciò che si aveva in testa realizzato in un bel sito web, facile da navigare?

Premesse per un sito web fatto bene

Cosa intendo per fatto bene? Non considero qui gli aspetti “tecnici” ma quelli legati alla comunicazione, alla trasmissione della marca (della brand) quindi come gli utenti percepiscono l’azienda attraverso lo strumento del sito web.
Il mio obiettivo qui è fornirti un piano comune, una strada da seguire su cui progettare il tuo sito web, informazioni utili per te e forse anche per un web designer.

Fai capire chi sei e cosa fai

Se non hai chiara la tua Identità professionale, ovvero chi sei come professionista, cosa deve raccontare il tuo sito, non puoi prepararti adeguatamente. Il tuo web designer deve poter capire chi sei, cosa fai, cosa ti distingue perché tutto questo non può non essere presente nel tuo sito web. Le domande qui di seguito possono sembrare facili o estremamente complicate ma ti assicuro che metterle per iscritto sarà un bel lavoro, quindi armati di penna e foglio e mi raccomando, massimo 2 o 3 parole per punto.

Parti da te

  • Chi sei e cosa ti rende speciale?
  • Quali sono le tue competenze più apprezzate dai clienti? Sei, per esempio, bravo nell’assistenza al cliente?
  • Perché sei credibile? Certificazioni, curriculum, progetti realizzati, ecc

Come ti vedono i clienti

  • Chi è il tuo cliente ideale?
  • Cosa di ciò che sei ti differenzia dalla concorrenza: i tuoi clienti ti scelgono perché?
  • Come ti fai conoscere? Quali canali di comunicazione usi?

Cosa vuoi ottenere? Come?

  • Su quali Investimenti (risorse, partner, attività) fai leva?
  • Quali obiettivi vorresti raggiungere: visibilità, reputazione, fedeltà dei clienti, ecc

Ciò che non racconti non esiste.

Come prepararsi all’incontro con il web designer

Ora che hai messo nero su bianco la tua identità e hai le idee chiare sulla tua attività puoi dedicarti a questa seconda fase, incentrata sulla realizzazione del progetto del tuo sito web. Ho raccolto qui 7 domande ed è molto probabile che alcune di esse ti saranno poste dal web designer. Ti suggerisco nuovamente di scrivere le risposte su di un foglio.

Qual è l’obiettivo di queste domande? Confrontare le tue attese con gli obiettivi reali a cui può portarti un sito web. Capirai anche quante risorse investire per non avere un sito web limitante o troppo complesso per la tua attività. Ultimo ma non meno importante: potrai valutare se hai bisogno di una strategia più ampia che includa per esempio i Social Network o delle campagne pubblicitarie on line.

Partiamo:

  • Perché ho bisogno di un sito web? Cosa mi aspetto? 
    Sembra facile rispondere ma farlo per iscritto complicherà le cose, forse. Il consiglio è non pensare a motivazioni generiche, pensa alla tua attività, al motivo vero che ti ha fatto decidere di avere bisogno di un sito web. Quale risultato vorresti a breve termine e a lungo termine. Non copiare, pensa.

  • Ho del materiale (testi, immagini, logo) da cui partire?
    Sì, lo so, stai pensando che se contatti un professionista dovrebbe pensare a tutto lui, e non è proprio così. I contenuti di un sito coinvolgono più competenze professionali (grafica, web content marketing e SEO, per esempio) per cui al 90% questa stessa domanda ti sarà posta dal professionista: tanto vale prepararsi prima. Se non hai nulla o quasi nulla chiedi se può aiutarti, se ha un grafico nella sua squadra, ecc…

  • Quanto deve essere interattivo?
    Ti faccio un esempio: una cosa è gestire un sistema di prenotazioni, fare e-commerce, gestire le richieste di un utente, altra cosa è un sito di informazione con testi e immagini. Nel primo caso prevedi un budget maggiore, diviso tra web designer e attività di marketing e advertising (pubblicità on line, per capirci).

  • Quali le mie esigenze grafiche?
    Anche qui ti faccio un esempio: mettiamo che tu voglia mostrare un elenco di tuoi servizi/prodotti. Una soluzione potrebbe essere una vetrina dinamica con elementi in sovra impressione, caroselli, semplici griglie, ecc. Come vedi ci sono miriadi di soluzioni che richiedono tempi di lavoro differenti. Spulcia il web, fatti un’idea e proponi.

  • Quanta fretta ho?
    Il tempo! Fattore fondamentale per te e per il web designer! Pensaci e tieni a mente che un buon sito, professionale ed utile, non è una scatola da riempire con contenuti ma un sistema efficiente che si adatta ai contenuti ed ha bisogno dei suoi tempi.

  • Quante risorse sono disposto ad investire?
    Ecco la domanda più rognosa! Non dico di fare tu il prezzo definitivo ma una valutazione, almeno di un ordine di grandezza, è fondamentale. Fai delle ricerche, il web “straripa” di informazioni! Tieni a mente che la risposta alle prime 5 domande condiziona quest’ultima.

  • Ho già dei siti a cui voglio ispirarmi?
    Il web, come sempre, è una buona fonte ma non è la Bibbia, per cui guarda dei siti del tuo settore, valuta ciò di cui hai bisogno.

Bene. Spero che questo esercizio non ti abbia solo stancato ma anche incuriosito su una parte del processo per la realizzazione di un sito web.
Ho voluto scrivere questi passaggi fondamentali nella logica di un vademecum che ovviamente è volutamente generale per essere adatto a più esigenze possibili. Se sei un web designer, puoi considerarlo come uno strumento guida; se sei il “cliente”, tutto ciò che riuscirai a scrivere potrà essere usato per te (e non contro di te, tranquillo/a) e aiutarti a realizzare il sito web dei tuoi sogni!
Tutto chiaro? Spero di sì, altrimenti scrivimi e cercherò di aiutarti.